La mia identità

Quando ho deciso di rendere pubblico il mio grande interesse e la mia capacità di trasmettere emozioni attraverso la pittura, ho pensato a come farmi riconoscere e prima ancora di iniziare a dipingere ho incominciato ad intrecciare le iniziali del mio nome e cognome entrami particolari. E quindi ogni qualvolta avevo in mano una penna giocavo con la O e la P.  Così è nato il mio simbolo: Oriana Papais oppure Original Passion e fatalità sono anche le iniziali di Oriana e Pier Paolo.

Che casualità della vita.

E poi mi serviva un simbolo: la farfalla;  per me elemento ricorrente anche nei quadri perché rappresenta l’evoluzione, il cambiamento, il mutamento. Noi non siamo mai uguali, ogni giorno ci evolviamo, in  meglio o in peggio, non ha importanza, ma non siamo esseri statici.

Così è nato il simbolo del mio sigillo e ringrazio chi mi aiutato a realizzare tutto ciò:

Sigillo realizzato su base in ottone e manico in legno

oriana papais arte pittura original passion

“Sigillo” i miei quadri ed è il mio modo per farmi riconoscere e per distinguermi, oltre all’uso dei colori.

Allo stesso tempo ho pensato a come fare i biglietti da visita e come lasciare le mie tracce in giro.. quindi sai che se vedrai questo simbolo nei paraggi mi potresti trovare, oppure potresti trovare un mio quadro.

i biglietti da visita

A sinistra i biglietti da visita che vengono fissati posteriormente al quadro e scendo sul lato destro.

Qui sotto le Cartoline che riprendono sempre il simbolo e posteriormente raffigurano due miei quadri.

Oriana Papais per Original Passion

le cartoline

Oriana Papais in Original Passion

About Oriana Papais in Original Passion

Sono nata in Canada nel 1969, residente in Italia e ho avuto la fortuna di visitare una parte di "mondo atipico". Uso varie tecniche per i miei corsi, come l'arte istintiva attraverso l'arteterapia e il coaching per cambiare ciò che non ci aggrada della nostra vita o per chi vuole crescere personalmente a 360°. Inoltre aiuto a riscoprire le proprie emozioni, superare i blocchi, i propri limiti e infine a gestire lo stress.

2 thoughts on “La mia identità

  1. Veramente una bellissima idea e molto ben rappresentata! Complimenti!